Ultime news

NOCERINA, parla Donnarumma: “Domenica i nostri tifosi sono stati l’arma in più”

Metronomo dai piedi buoni e fluidificante nella manovra queste le caratteristiche che hanno permesso a Giovanni Cavallaro di consegnare le chiavi del centrocampo molosso ad Alessio Donnarumma, impiegato in tutti e tre gli incontri ufficiali.

Parte con una tranquillità in più il numero 30 rossonero quella di aver ipotecato la casacca da titolare: “A Sorrento non dovevo giocare ma poi il mister prima della gara mi ha comunicato che partivo dal primo minuto, io non mi tiro mai indietro e sono sceso in campo. Domenica scorsa contro il Francavilla non sono stato brillante, complice la stanchezza dovuta ai due impegni ravvicinati, ma è già tutto alle spalle”.
Sull’avversario specifica: “Adesso testa al Brindisi, una squadra la cui classifica è bugiarda. Una vittoria contro i pugliesi è importante se tradotta in termini di autostima e entusiasmo in virtù anche dei prossimi impegni”.
Non si lascia a mezze misure il centrocampista molosso, il quale conferma l’importanza del prossimo avversario e la volontà di provare a vincere contro un Brindisi in cerca di punti. La Nocerina dovrà fare a meno ancora di Mazzeo, Bovo e Donida per indisponibilità e infortuni, ma Donnarumma è fiducioso del loro apporto già dalla prossima settimana: “Se rientrano tutti siamo una squadra completa, soprattutto se arriva un altro attaccante come affermato più volte dalla società. Siamo un gruppo che lavora, naturalmente chiunque arriverà sarà ben accetto”.
Da pochi minuti incombe dinuovo l’ossessione stadio, l’ufficialità manca ma pare che la terza giornata di campionato potrebbe disputarsi a porte chiuse: “Se fosse così mi dispiacerebbe moltissimo, ho appreso con stupore la notizia, a noi non ci è stato comunicato ancora nulla. Spero che non mancherà il tifo nonostante tutto perché domenica sono stati il nostro dodicesimo uomo in campo”.

Maria Esposito

Back to top button