Ultime news

Quietanza di pagamento “in bianco”, nuova condanna per la Nocerina

La Sezione vertenze economiche del Tribunale Federale Nazionale si è pronunciata sul reclamo proposto dalla società ASD Nocerina Calcio 1910 contro il calciatore Emanuele D’Anna.

La Nocerina asseriva di aver pagato quasi tutto il corrispettivo all’ex tesserato mostrando, a sostegno della sua tesi, due liberatorie firmate dal calciatore (una datata 29 febbraio 2020 , una datata 5 giugno 2020 oltre alla ricevuta di un bonifico). D’Anna ha rigettato la tesi della società rossonera ritenendo valido solo il documento firmato a giugno. La «quietanza liberatoria datata 29/2/2020 prodotta dalla odierna ricorrente [la Nocerina ndr]» si legge nel dispositivo, è stata riconosciuta dalla commissione «come copia di quella sottoscritta il 5/6/2020 e lasciata “in bianco” nella data per l’impegno del presidente della società a scriverla lui».

La società rossonera è stata condannata al versamento della somma di € 3.400 nei confronti del suo ex tesserato.

L’intera sentenza può essere letta qui.

Redazione

Back to top button