A Prato senza Babatunde. Pastore lancia Iannelli nella mischia

E’ più grave del previsto il problema accusato alla caviglia da Ibrahim Babatunde. L’attaccante nigeriano della Nocerina questo pomeriggio infatti non ha proprio preso parte all’amichevole che i rossoneri hanno disputato al “Pinto” di Caserta contro la locale formazione e difficilmente sarà in campo domenica a Prato. Scocca quindi l’ora di Cristian Iannelli, sempre subentrato a gara in corso nelle ultime partite e smanioso di mettersi in mostra. Le premesse sono ottime. Porta infatti la sua firma uno dei tre goal con i quali i molossi hanno battuto la Casertana. Del solito Roberto Palumbo le altre due segnature. Oltre a Babatunde sono rimasti a riposo precauzionale anche Leke e Franzese che però saranno regolarmente in campo domenica al “Lungobisenzio”.  Novità quindi nella formazione schierata inizialmente dal tecnico Pastore con Mario Terracciano che è tornato al centro della difesa insieme a Sannibale, e Guarro che ha trovato spazio come terzino sinistro. Tra i pali si è rivisto Pietro Terracciano che nel primo tempo ha anche negato la gioia del goal ai padroni di casa parando un calcio di rigore salvo poi capitolare sempre su tiro dai sedici metri nella ripresa. Confermato invece il centrocampo delle ultime domeniche con Polichetti e Cavallaro sugli esterni e il duo Iannini – Serrapica al centro. Solita girandola di sostituzioni nella ripresa. Insomma, fatta salva l’indisponibilità di Baba, l’undici che domenica affronterà il Prato non dovrebbe discostarsi più di tanto da quello delle ultime uscite reduce dalle vittorie contro Lucchese e Bellaria e dal pareggio di domenica scorsa contro la Sacilese. Ovvero una Nocerina che trovata la giusta quadratura del cerchio, grazie anche ai correttivi apportati in corso d’opera dal tecnico Matteo Pastore, si sta facendo apprezzare per il bel gioco e gli ottimi risultati che l’hanno proiettata ai piani alti della classifica e l’impressione è che in casa rossonera non ci sia nessuna voglia di fermarsi. Il Prato insomma è avvisato.


Andrea D’Amico (ForzaNocerina.it)