Ultime news

Maikol Negro: l’uomo della svolta

Nono minuto del secondo tempo di Nocerina-Viareggio e  gara che non ne vuole proprio sapere di schiodarsi dallo 0-1 in favore dei toscani. Auteri,  ordina il cambio, fuori Pomante dentro Maikol Negro, è la svolta della gara. Il piccolo attaccante originario di Lecce, che nelle fattezze fisiche somiglia moltissimo a Fabrizio Miccoli del Palermo, si batte come una furia su ogni pallone che gli capita tra i piedi e  mette lo zampino nei goal, quello del pareggio di Castaldo e quello del rigore di Galizia, che consentono alla Nocerina prima di pareggiare e poi di portarsi in vantaggio prima di chiudere poi i conti ancora con l’ex attaccante del Marcianise. “Ma quale uomo della svolta –  afferma schernito ai microfoni di NocerinaChannel.it (l’intervista completa è disponibile qui) – è stato tutto merito del cambio di modulo; con il 4-2-4  sono inevitabilmente aumentate le possibilità di partire in contropiede e ho fatto solo il mio dovere di attaccante facendomi trovare al posto giusto nel momento giusto”.

Eppure l’avventura con la Nocerina per lui non è iniziata nel migliore dei modi.  Si è presentato in ritiro con qualche chilo di troppo ed è finito inevitabilmente tra le seconde scelte del reparto avanzato in attesa di ritrovare la forma migliore. Il primo squillo in Coppa Italia a Brindisi; domenica la conferma che la strada intrapresa è quella giusta.  “E’ giusto che sia così – ammette – ero in ritardo di condizione quando sono arrivato e non sono ancora al 100%, diciamo che ho bisogno di un paio di settimane. E’ normale che non sono contento di questa situazione ma so anche che davanti a me ci sono fior fiori di attaccanti e che dovrò sudare per conquistarmi il posto”.

Intanto domenica al “De Simone” la Nocerina è attesa da un Siracusa che scenderà in campo con il coltello tra i denti dopo il disastroso inizio di campionato e il cambio in panca di ieri pomeriggio con Ugolotti che ha sostituito Pippetto Romano. “Certo – conclude Negro – il cambio di allenatore  darà sicuramente una grossa iniezione di fiducia ma da parte nostra non dovrà cambiare niente andremo a Siracusa a fare la nostra partita magari evitando di sottovalutare un avversario che ancora non ha conquistato punti in classifica e che tutti danno per spacciato”.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button