Ultime news

Plasmati: ”mi aspettavo di giocare di più”

Ha giocato la prima gara intera all’Euganeo di Padova, alla penultima gara del girone d’andata; un ruolino di marcia non certo esaltante quello di Gianvito Plasmati in questa prima parte di stagione: “non ero di certo venuto qui con l’intenzione di giocare la prima gara intera a due giornate dal termine del girone d’andata,” spiega in conferenza stampa il bomber rossonero, “per me il punto di partenza era il 7 Luglio, non adesso; avevo aspettative sicuramente diverse.” Eppure, nonostante il minutaggio limitato, Plasmati ha messo a segno già tre gol; resta da spiegare il motivo del suo scarso impiego: “ho sempre accettato le scelte dal mister da professionista,” prosegue Plasmati, “ho personalmente un motivo sul perché non ho giocato finora in questa stagione ma lo tengo per me; in questo momento fare polemiche gratuite serve a poco: molte chiacchiere, diffuse anche dalla stampa, non ci hanno aiutato ed hanno solamente destabilizzato l’ambiente.”
Inevitabile scivolare sul tema calciomercato: “non sono contento di questa prima parte di stagione ma da qui a dire che me ne vado ce ne passa,” spiega Plasmati, “ho fatto il professionista finora e continuerò a farlo fino a quando sarò un calciatore della Nocerina; ovviamente in questo periodo ci si guarda attorno e se dovesse arrivare una proposta importante la valuterei con la società, ma al momento resto un calciatore della Nocerina.”
Diverso l’umore di Farias che passerà qualche giorno nel suo paese, godendo di una vacanza più lunga rispetto ai suoi compagni. Tornerà dopo Capodanno per riprendere a lavorare col gruppo in vista della sfida contro il Pescara; ma la gara con gli abruzzesi non stimola particolarmente il fantasista molosso: “per me sarà una partita come le altre,” spiega Farias, “non ho nessuna emozione particolare per questa sfida; quello che voglio è giocare e fare gol perché ultimamente non sono stato molto fortunato e pur provandoci in tutti i modi non ho trovato la porta.” L’attaccante ex Foggia crede ancora nella salvezza: “questa squadra può fare ancora buone cose,” conclude Farias, “dobbiamo riprendere facendo punti sia in casa che fuori casa; non credo sia una questione di atteggiamento: l’atteggiamento giusto c’è sempre stato ma dobbiamo limitare gli errori.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button