Ultime news

TRIPLICE FISCHIO: Nocerina inarrestabile in casa

Successo meritato per la Nocerina di Cavallaro che, sul neutro di Angri, battono i sardi del Carbonia e strizzano l’occhio alla parte altissima della classifica. Per i rossoneri saranno decisive le prossime due gare, ancora in “casa”, ancora ad Angri. Tra domenica e mercoledì i rossoneri giocheranno contro il Cassino per l’undicesima gara di campionato e contro il Sassari Latte Dolce per il recupero della settima.

IL PROTAGONISTA – Segnare è decisamente importante per un attaccante, ma anche far segnare i propri compagni è importante per un calciatore che non disdegna la veste di rifinitore. Gaetano Dammacco è stato decisivo in entrambe le occasioni dei gol rossoneri, prima servendo un bell’assist a Vecchione, successivamente propiziando la rete che ha permesso a Diakité di portare a 6 le reti stagionali.

IL MOMENTO CHIAVE – L’inerzia di una gara sostanzialmente equilibrata è stata stravolta durante il primo minuto di recupero della prima frazione di gioco. Dammacco ha lavorato un ottimo pallone sulla fascia sinistra. Dopo aver seminato un paio di avversari, ha servito il giovanissimo Pierfrancesco Vecchione che, lasciato tutto solo, quasi dallo spigolo sinistro dell’area di rigore ha lasciato partire un diagonale che ha battuto Carboni.

DIETRO LA LAVAGNA – Da un giocatore del curriculum, del carisma e della personalità di Santiago Morero non ci si aspetterebbero ingenuità come quelle messe in campo nella gara di ieri. Il difensore argentino ha rimediato un giallo a inizio gara. Ha rischiato il bis già nel primo tempo, fermando platealmente un avversario lanciato in contropiede e ha completato l’opera con uno sgambetto, appena oltre il limite della sua area di rigore, sul numero 9 avversario. Rimasta in dieci uomini, la Nocerina ha dovuto subire l’inaspettato pressing degli avversari che, all’85°, con Piredda, hanno riaperto una gara chiusa. Fortunatamente per i colori rossoneri il Carbonia non ha trovato il gol del pari.

Maria Esposito, ForzaNocerina.it

Back to top button