Ultime news

CITTA’ DI NOCERA: Gladiator al tappeto, finisce 5-0

CITTA’ DI NOCERA – GLADIATOR 5-0

Reti: 1’pt Carotenuto, 28’pt Marcucci, 2’st, 36’st Majella, 25’st Ferrentino (rig.)

CITTA’ DI NOCERA (4-3-1-2): Amabile (1’st Sorriso); Mozzillo (1’st Ferrara), Cuomo (1’st Cacace), Criscuolo (25’st Ferraioli), De Angelis (1’st Fonzino); Vitolo (1’st Picardi), Iuliano (20’st Vitolo), Di Pietro (1’st Lettieri); Carotenuto (1’st Ferrentino); Marcucci (1’st Majella), Scibilia (36’st Dell’Arciprete). A disp. Santoro, Genovese. All. Esposito.

GLADIATOR (3-5-2): Alcolino; Caiazzo (1’st Pirozzi), Carfagno, La Marca (24’st Caiazzo); Dorano, Bonavolontà, Maschio, Visconti (1’st Vigliotti), Parentato (3’st A. Parziale); De Falco (1’st Celestino), Capitelli. A disp. Mascolo, D. Parziale, Cinque, Riccardis, Carnevale, Di Pietro. All. Mazziotti.

Altra buona prova in amichevole del Città di Nocera che allo stadio Leo di Siano contro il Gladiator replica il 5-0 ottenuto sabato scorso contro la Virtus Volla e fornisce segnali incoraggianti in vista delle prime partite ufficiali. Tra gli uomini di Esposito, per la prima volta in maglia rossonera, vanno in gol le tre punte di diamante Marcucci, Carotenuto e Majella, con la condizione fisica generale in netto crescendo, come hanno potuto apprezzare i circa 150 spettatori accorsi. Il Gladiator, formazione che lo scorso anno ha chiuso al settimo posto nel girone A di Eccellenza, è sembrato nettamente inferiore ai rossoneri, pur potendo annoverare qualche elemento di spicco come l’esperto ex Salernitana e Benevento Antonio Maschio ed i vari Vigliotti, De Falco e Bonavolontà. Città di Nocera schierato con il 4-3-1-2, con Carotenuto in veste di rifinitore e Scibilia ad affiancare la prima punta Marcucci. Prima dell’inizio della sfida minuto di silenzio in memoria di Rocco Di Filippo, ragazzo sianese tragicamente scomparso. Rossoneri in vantaggio già al primo minuto con una perfetta punizione dai 30 metri pennellata all’incrocio da Carotenuto di destro a giro ed in grado di indirizzare subito la gara in proprio favore. Al 9’ al tiro ci va ancora Carotenuto, dopo una combinazione con Marcucci, chiamando il portiere ospite Alcolino alla non facile respinta. Passano un paio di giri di lancette e stavolta il numero dieci rossonero viene imbeccato da Vitolo, trovando ancora Alcolino sulla propria strada. Il Gladiator si vede per la prima volta al 15’ con una doppia conclusione del giovane Capitelli, su cui è attento Amabile. Il raddoppio rossonero arriva al minuto 28, grazie ad una torsione di testa di Marcucci, che gira alle spalle di Alcolino un preciso assist dalla trequarti di Carotenuto. E’ in grande spolvero l’attaccante ex Gragnano, che tre minuti dopo serve anche Mozzillo sulla destra, per un tiro cross del giovane terzino che sfiora la traversa e che è anche l’ultima emozione della prima frazione.

Nella ripresa solita girandola di cambi per mister Esposito che lascia in campo solo Iuliano e Scibilia, dando spazio anche a Majella che timbra il cartellino dopo soli due minuti: spunto del neo-entrato Ferrentino sulla sinistra, palla all’attaccante ex Turris che vince un rimpallo in area e deposita alle spalle del portiere ospite. Al 17’ alla conclusione di sinistro ci va Lettieri, sfruttando una triangolazione veloce Scibilia-Ferrentino, ma la palla termina abbondantemente fuori. Subito dopo un velleitario tiro dalla distanza del nerazzurro Bonavolontà, arriva al 24’ un calcio di rigore per il Città di Nocera per netto fallo in area su Ferrentino. La trasformazione è affidata proprio all’ex Scafatese che spedisce la sfera sotto l’incrocio. A dieci minuti dal termine, a seguito di uno scambio di prima tra Vitolo, Ferrentino e Majella, arriva il pallonetto di quest’ultimo al portiere in uscita, salvato sulla linea da Caiazzo. L’attaccante rossonero si rifà sessanta giri di lancette dopo, prima costringendo Alcolino ad una deviazione in angolo su conclusione a giro dal limite poi, sul successivo corner, girando in rete a pochi passi dalla porta per il pokerissimo finale.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

 

Back to top button